Come disegnare un ritratto da una foto

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su email

Indice

Anche a te è capitato di iniziare a disegnare e di volerti mettere subito alla prova realizzando un ritratto a matita? A me sì, e il risultato non è stato quello che mi aspettavo.

Disegnare un personaggio, un volto o le figure umane in genere non è semplice. Per imparare come disegnare un volto e come disegnare una persona, possono essere di grande aiuto sia delle nozioni teoriche, sia degli esercizi specifici. Quello che sto per spiegarti è a metà tra le due cose: è una tecnica molto utile per disegnare una figura umana e non solo, ma è soprattutto un modo veloce ed efficace per realizzare un ritratto a matita ed esercitarti. Sto parlando della quadrettatura.

Che cos’è la quadrettatura?

Partiamo dall’inizio: la prima cosa da specificare è che la quadrettatura serve a realizzare dei disegni partendo da una foto. Ti sarà utile principalmente per fare velocemente dei disegni ben proporzionati e a segnare bene la posizione dei vari elementi. La quadrettatura, quindi, è utile sia per imparare a disegnare a matita, sia per che già disegna e vuole ottenere delle proporzioni perfette.

Come si applica la quadrettatura?

La quadrettatura si applica in questo modo: si prende la foto di cui si vuole realizzare un ritratto: può essere una foto, un’immagine stampata al computer o una foto su un giornale o una rivista. Qualsiasi foto va bene. Una volta scelta la foto bisogna prenderne le misure. In base alle misure trovate si decidono le dimensioni della griglia nella quale scomporre la foto. La griglia consiste in linee verticali e linee orizzontali che vanno da uno spigolo all’altro della foto incrociandosi tra loro, dividendo l’immagine in delle piccole porzioni: dei quadretti.

Tutte le linee verticali devono essere equidistanti tra loro, lo stesso vale per quelle orizzontali, ed è preferibile usare la stessa distanza per entrambe, in modo da ottenere una griglia di quadrati perfetti. Il risultato dovrebbe essere più o meno questo qui sotto:

Immagine 1 – Risultato di una quadrettatura su una foto di Megan Fox.

Il passo successivo è quello di realizzare una griglia sul foglio su cui andremo a realizzare il nostro ritratto a matita. La griglia dev’essere identica a quella applicata sulla foto o in scala, nel senso che se la foto è più piccola del foglio possiamo fare 2 cose: o facciamo una griglia identica a quella della foto, usando il foglio in parte e non per intero (in quel caso puoi disegnare un riquadro al centro del foglio oppure partire dai lati e poi, terminato il disegno, tagliare la parte di foglio in eccesso), oppure riproduciamo la stessa griglia, con lo stesso numero di quadretti, però aumentando la distanza delle linee e quindi anche la dimensione dei quadretti. Il numero dei quadretti su cui andremo a lavorare, però, deve essere assolutamente lo stesso per la corretta riuscita della tecnica.

Fatto ciò, possiamo andare a segnare i tratti principali del ritratto all’interno della nostra griglia. Il risultato sarà grosso modo questo qui sotto:

Immagine 2 – Tratti principali del ritratto all’interno della quadrettatura

Questi sono i primi passi da compiere prima di procedere al ritratto a matita vero e proprio. Per quest’ultimo potrai scegliere tu se farlo applicando un chiaroscuro, usando le matite colorate o altro.

Conclusioni

Che tu voglia imparare come disegnare un volto, come disegnare una persona, un oggetto, un paesaggio, questa tecnica ti tornerà molto utile. Potrai, inoltre, usare questa tecnica anche per riprodurre velocemente un disegno su cui vuoi semplicemente esercitarti col chiaroscuro. O ancora: immagina di voler fare un disegno ma di non essere sicuro della tecnica con cui realizzarlo: se in bianco e nero o colorato, se con i pastelli o con l’acquerello. Usando la quadrettatura potrai ottenere velocemente molte copie dello stesso disegno su cui sperimentare le varie tecniche.

Questa tecnica è spiegata nella guida in PDF che abbiamo realizzato per te e che puoi scaricare gratuitamente cliccando qui. Insieme alla spiegazione riceverai anche una griglia da stampare e utilizzare quante volte vorrai, sia per l’esercizio contenuto nella guida, che per i tuoi disegni personali, finché non avrai appreso a realizzare tu stesso la quadrettatura e realizzare i ritratti dalle foto senza nessuna difficoltà.

Ricevi tips, consigli
e lezioni gratuite sul disegno

Leggi anche

Tecniche

Trovare il tempo per disegnare

Uno dei problemi a cui può andare incontro un appassionato di disegno è quello di non riuscire a trovare il tempo per disegnare. Forse sei

Inserisci i tuoi dati ed accedi alle 3 video lezioni gratuite sul disegno